Caserta

Il sindaco Marino e l'assessore Pica davanti alla Corte dei Conti. I magistrati puntano il dito contro la cattiva prassi dei 'residui attivi' che hanno 'gonfiato' i conti creando un deficit strutturale

Commenti (0)

Inserisci una Risposta

La tua email NON verrà pubblicata. I campi richiesti sono contrassegnati *