Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

CASERTA - La Guardia di Finanza e della Polizia Stradale di Udine nel corso di controlli lungo la rete autostradale del Friuli Venezia Giulia al fine di contrastare le pratiche illecite nel settore dell'autotrasporto hanno intercettato quattro trasporti illegali di gasolio, sequestrando 108.000 litri di prodotto di contrabbando.

Il gasolio era diretto al Casertano

Il gasolio era stato introdotto fraudolentemente in Italia dal confine di Tarvisio (Udine), proveniente dall'Ungheria, risultando in apparenza destinato nelle province di Napoli e Caserta. Il prodotto era scortato da documenti di accompagnamento non veritieri, che lo identificavano come "miscela di solventi organici" ovvero come "liquido anticorrosivo", al fine di occultarne la reale natura. 

Il sequestro

I quattro carichi illeciti sono stati intercettati nelle aree di servizio di Cormor Ovest, Zugliano Ovest e Gonars Nord, sulla A4. I quattro autoarticolati sono stati sequestrati. Gli autotrasportatori sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Udine.