Le spiagge a misura di bambino
Le spiagge a misura di bambino

LITORALE DOMIZIO – Se da una parte Baia Domizia territorio di Cellole, riceve la tanto ambita e famosa “Bandiera Blu edizione 2024” e porta a casa un riconoscimento che rappresenta il volano di sviluppo per i prossimi 40 anni, dall’altro lato il Litorale Domizio deve fare ancora i conti ancora con qualche lacuna che dovrà colmare nei prossimi anni. 

 

Litorale Domizio fuori dalla "Bandiera Verde"

Infatti, la provincia di Caserta recentemente ha conquistato la bandiera blu ma non quella meno importante della “bandiera verde”, dedicata alle spiagge a misura di bambino. L'elenco - scelto da 2949 pediatri italiani e stranieri - è stato presentato ieri. 

 

Ecco le spiagge a misura di bambini e località premiate con la “Bandiera Verde”

Una spiaggia comoda e con lo spazio necessario fra gli ombrelloni per consentire il gioco libero e indisturbato. Un mare calmo, pulito e accogliente, in cui l'acqua non diventi subito troppo alta, per poter fare il bagno in sicurezza. E poi assistenti di spiaggia, attrezzature e servizi, strutture per la ristorazione. Senza dimenticare il divertimento, per grandi e piccoli.

Sono le qualità che rendono una località marina a misura di bambini: 155 in totale nel 2024 le mete con queste caratteristiche, selezionate da 2.949 pediatri, italiani e stranieri. Come riconoscerle? Sulle spiagge amiche dei bagnanti in miniatura sventolano bandiere verdi.

Ecco le 147 spiagge italiane e le 8 straniere scelte dagli esperti

L'elenco aggiornato è stato svelato oggi. Quest'anno una sola new entry: San Salvo Marina (Chieti). Ed è proprio nella Casa della cultura “La porta della Terra” di San Salvo che si è tenuto l'incontro di presentazione delle Bandiere verdi 2024. "In totale in Italia, da Nord a Sud, ne sono state issate 147, una ogni 55 km, con differenze fra le varie regioni - illustra il pediatra Italo Farnetani, ideatore delle bandiere verdi e coordinatore della ricerca per l'assegnazione dei riconoscimenti - Altre 5 sono ben piantate nel resto d'Europa, 3 in Africa. L'Abruzzo risulta essere la regione 'più verde' d'Italia perché ha la più alta densità di bandiere verdi, una ogni 11,8 km, seguita da Emilia-Romagna (una ogni 13,5 km) e Marche (una ogni 13,8 km). Ma in valori numerici assoluti è la Calabria che occupa il primo posto, con un totale di 20 bandiere verdi. Seconda la Sicilia con 18 e terza la Sardegna con 16". Ai piedi del podio, quarto posto ex aequo, Marche e Puglia con 13. Mentre al quinto, sempre ex aequo, ci sono Abruzzo e Toscana con 11. La cerimonia di consegna ufficiale dei vessilli è fissata per il 6 luglio a Fasano (Brindisi).

I criteri della selezione per l’assegnazione della bandiera verde

Come si arriva alla selezione delle mete di mare ideali per i piccoli? "Non sono previste autocandidature - spiega Farnetani - perché la scelta dipende solo dalle valutazioni dei pediatri: devono essere almeno in 35 a indicare la stessa località" perché questa venga presa in considerazione. I requisiti vanno, come spiegato, dalla possibilità di giocare in spiaggia accanto ai genitori, all'acqua che non diventi profonda già a riva e in maniera brusca, dalla sicurezza garantita da assistenti di spiaggia alle attrezzature e servizi in riva al mare, e poi ristoranti e locali per mangiare, negozi, bar, strutture sportive. "Per la qualità delle acque e la possibilità di balneazione ci riferiamo sempre e solamente a strutture istituzionali e pubbliche italiane: le ordinanze del sindaco, che per il proprio Comune rappresenta l'autorità sanitaria, e le rilevazioni delle Arpa regionali, strutture pubbliche preposte ai controlli ambientali", puntualizza ancora Farnetani.

Le bandiere verdi assegnate in regione Campania: non c'è il Litorale Domizio 

In regione Campania le bandiere verdi sono state assegnate alle seguenti localià marittime: ad Agropoli - Lungomare San Marco, Trentova (Salerno) 2016; Ascea (Salerno) 2016; Centola - Palinuro (Salerno) 2009; Ischia: Cartaroma Lido San Pietro (Napoli) 2016; Marina di Camerota (Salerno) 2009; Pisciotta (Salerno) 2016; Pollica - Acciaroli, Pioppi (Salerno) 2016; Positano - Spiagge: Arienzo, Fornillo, Spiaggia Grande (Salerno) 2015; Santa Maria di Castellabate (Salerno) 2012; Sapri (Salerno) 2012. Ovviamente, come anticipato all’inizio nell’elenco non figura nessuna località del Litorale Domizio.