Convegno di Cittadinanza Attiva
Convegno di Cittadinanza Attiva

CASERTA / SESSA AURUNCA - La concreta apertura civica della Parrocchia Nostra Signora di Lourdes, grazie alla sinergia di azioni e al confronto intergenerazionale, realizzati dal Parroco, Don Antonello Giannotti, nell’ambito del ciclo di incontri di Formazione Civica annuale, ieri si è arricchita del prezioso contributo del Prof. Mario Passaretta, Docente di Diritto Commerciale presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università della Campania “L. Vanvitelli” di Santa Maria Capua Vetere. L’azione di ieri ha avuto come Focus “La persona umana tra intelligenza artificiale e   intelligenza naturale: caratteristiche, etica e diritti umani”.

Convegno di Cittadinanza Attiva: dibattito su intelligenza artificiale e persona umana

Molto attivo il dialogo tra il Consigliere della Fondazione “Casa Fratelli tutti”, Ammiraglio Pio Forlani, i componenti del Circolo Laudato sì, “Madre Terra’’, il direttore dell'oratorio, Luigi Smimmo, i cittadini  e  gli studenti  con il Prof. Mario Passaretta e la Referente culturale, Prof.ssa Matilde Pontillo, esperta di Etica e Costituzione.

“Il cammino consapevole e l’agire civicamente inteso, fondato sulla Parola è il motivo principale del Percorso di cittadinanza attiva” questo il pensiero di Don Antonello Giannotti.  

Al via il ciclo di incontri nella parrocchia Nostra Signora di Lourdes: ieri il contributo del docente universitario Mario Passaretta

La risposta della comunità è molto più che positiva. Ad introdurre il laboratorio civico la coordinatrice, Matilde Pontillo, che ha evidenziato le caratteristiche, le scelte e le responsabilità a cura dell’intelletto umano per l’utilizzo dell’intelligenza artificiale, soffermandosi su alcune questioni poste al Prof. Mario Passaretta, sul metodo per vivere ogni giorno uno dei fatti, fenomeni del progresso scientifico tecnologico all’insegna della correttezza, della verità e della veridicità.

Le  letture di J. Baudrillard ‘‘Il Delitto perfetto…”  a cura di un gruppo di studenti,   delle terze Medie  dell’I.C. ‘‘A. Ruggiero”,  dell’ I.T.S. - Liceo “ F. Giordani” del Liceo Scientifico “A. Diaz” di Caserta   e  Sede Associata di San Nicola La Strada    anche su «Una teoria della giustizia» di John Rawls.  

Molto puntuale e scientifico l’intervento del Prof. Mario Passaretta che, dopo aver tracciato un sintetico excursus storico sullo sviluppo dell’intelligenza artificiale, accogliendo gli spunti dei cittadini, degli studenti e della Prof.ssa Pontillo in merito alla responsabilità e ai diritti umani, si è soffermato sulle principali categorie  di I.A., debole e forte, tratteggiando le specificità e le funzionalità a servizio della mente umana, illustrandone potenzialità e sfide.  

“Anche stasera siamo stati coinvolti dalla luce che rappresenta per noi tutti Don Antonello Giannotti, che ci ha insegnato a vivere come comunità reale; vogliamo parlare della tenacia, della competenza e della passione della Prof.ssa Matilde Pontillo? Insieme a loro due e a Luigi Smimmo, in modo piacevole, ci stiamo avviando a diventare grandi” questo  il commento di una studentessa liceale.  “Insieme, anche stasera,   abbiamo avuto l’opportunità  di dire la nostra, aggiustando il tiro, ragionare insieme con il Prof. Passaretta, docente Universitario, che ha   dato a noi la possibilità di stare sul pezzo, di  capire gli aspetti di  una tematica molto discussa oggi” le parole di un ragazzo della terza media. “La sensibilizzazione è il primo passo per superare l’uso approssimativo dell’I.A., ora abbiamo gli strumenti per comprendere come usarla, via via tocca a ciascuno di noi praticare con la giusta attenzione l’I.A., il web   per la  qualità della vita di noi tutti’’ questo il commento di un cittadino partecipante.