CASAL DI PRINCIPE – Rischiano di andare a processo il sindaco di Casal di Principe Renato Natale, la sua giunta, con gli assessori Vincenzo Noviello, Antonio Schiavone, Maria Letizia, Antonio Natale e Marisa Diana, 4 dirigenti comunali e 34 Lsu (Lavoratori socialmente utili). Tutti sono infatti coinvolti nell’inchiesta che ha portato alla luce una presunta truffa in merito alla quale i suddetti Lsu sono stati pagati per lavori mai svolti.

Oggi hanno ricevuto l’avviso di conclusione indagini da parte del Sostituto Procuratore Giovanni Corona della Procura di Napoli Nord. L’indagine partì nell’agosto 2019 e si concluse nel maggio 2021 e scaturì dalla denuncia dell’allora segretaria comunale. Sindaco ed amministratori, stando alle accuse, avrebbero messo in atto condotte omissive in merito alle delibere e ai progetti d’impiego, date, orari dei suddetti Lsu. Questo metteva in condizione i lavoratori di percepire somme non dovute generando un danno di 450mila euro per l’Inps e 305mila euro per il Comune.