5F981AE79B41078FEDC22D3ABDAFE100

CASERTA/CURTI – Si sposta a Santa Maria Capua Vetere il processo per turbativa d’asta per l’appalto dei rifiuti. La decisione è stata adottata della settima sezione penale di Napoli che si sono dichiarati incompetenti per territorio spostando tutto nel foro casertano.

carlo marino
Il sindaco di Caserta Carlo Marino

Tra gli imputati due sindaci

Nel procedimento risultano imputati i sindaci di Caserta e Curti, Carlo Marino e Antonio Raiano, il manager Carlo Savoia, l’ex dirigente comunale Marcello Iovino, l’ex funzionario Giuseppe D'Auria, l’ex comandante della polizia municipale di Curti Igino Faiella, Biagio Bencivenga di Cardito, Gennaro Cardone di Portici, Angelo Egisto di Marcianise, Michele Fontana di Villa Literno, Carmine Gallo di Giffoni Vallepiana, Nicola Mottola di Lusciano, Anna Scognamiglio di Trecase. 

antonio raiano
Il sindaco di Curti Antonio Raiano

L'indagine

Secondo l’indagine condotta dalla Dda di Napoli, le gare per l’appalto nel settore rifiuti sarebbero state pilotate per favorire la società Xeco di Savoia con la complicità di politici e funzionari.