5F981AE79B41078FEDC22D3ABDAFE100

PROVINCIA/NAZIONALE – Governatore di origini casertane sfida Trump. Si tratta di Ron DeSantis, massimo rappresentante della Florida ed alternativa concreta all’ex presidente Usa nella guida del partito repubblicano. "I militanti della destra aspettano con trepidazione che Ron De Santis, l'attuale governatore della Florida, annunci ufficialmente la sua candidatura alla presidenza degli Stati Uniti.

È lui - scrive Il Sole 24 Ore - lo sfidante più temuto da Donald Trump alle primarie che decideranno il candidato per la Casa Bianca dei repubblicani nelle elezioni di fine 2024". Di origini italiane, "tutti i suoi otto bisnonni erano italiani, arrivati negli Usa dalle province di L'Aquila, Caserta, Avellino e Campobasso", DeSantis "è molto lontano dagli affari e dalla mondanità di Trump, dall'uso spregiudicato dei social e della comunicazione in genere" ed è un "oppositore dichiarato dei diritti della comunità Lgbtq+, convinto antiabortista, poco sensibile ai temi ambientali, contrario all'intervento pubblico nel sistema sanitario" e ha inserito nelle sue priorità di governo l'eliminazione delle restrizioni alle armi da fuoco, scrive il quotidiano.

Nato a Jacksonville, in Florida, 44 anni, studi a Yale e Harvard, DeSantis è appena stato rieletto governatore, in trionfo, con un vantaggio record di quasi 20 punti percentuali sullo sfidante democratico. Già ufficiale della Marina militare e veterano dell'Iraq, nel 2012 è stato eletto al Congresso, diventando in due legislature uno dei primi sostenitori del Freedom Caucus ed un fedele alleato di Trump. Ha vinto poi le elezioni in Florida, il suo feudo, entrando in carica come governatore all'inizio del 2019.