PORTICO DI CASERTA - Il consigliere comunale d’opposizione di Portico di Caserta Venere Russo rassegnerà le dimissioni nella prossima seduta del Consiglio comunale. La Russo ha postato questo annuncio sulla propria pagina Facebook. Delle dimissioni che sono ammantate da una chiara polemica politica.

“Dal 2014 ad oggi non sono solo stata un Numero come la Politichina ama considerarci ma ho dato anima e cuore, ho lavorato sodo e senza sosta sempre ! Gratis aggiungo ! . E chi conosce bene sa compreso i miei innumerevoli elettori , perché sono stati sempre i miei elettori e di nessun altro . Mi dispiace solo per voi . Ma anche per chi non mi ha mai votata e nutre per me una stima immensa . Conquistata è mai Acquistata… Concludo ricordando ai BIG di Portico di Caserta e ai cugini dei comuni limitrofi , che una Venere e’ un po’ come un diamante , perché si sa sotto pressione brilla sempre di più ed è per sempre !”

Russo nel suo post ha anche fatto riferimento ad ipotetici tentativi di comprarla.

“Avevate soldi per comprarla , ma vi ha minto in testa ; volevate altro . Risposta identica . Che Dio vi benedica a tutti a che vi insegni lo stesso amore che dovete provare verso compagne , mogli , figli e viceversa, altrimenti quanti avvocati diventerebbero ricchi senza applicarsi ma facc a Brav , respirate !Solo lui può perdonarvi e dimenticare . Io ho una memoria lunga , forte , che sa cosa voglia dire spegnersi . Benedice quei momenti perché come Enzo Avitabile ci ricorda ( e qui ve lo ricordate in molti ) chi non cunosc’ u scur , non po’ capi’ a luce !”

Non si tratta di un addio, anzi la Russo starebbe pensando ad una Grazie a tutti ! E se un giorno la Politica avrà bisogno di me sa dove trovarmi e dato che la democrazia l’avete mortificata da sempre ! O come Sindaco o buona vita a tutti voi ! Sono libera e senza interessi e non tutti abbiamo bisogno della Politica per mangiare e per vivere. Portico ha bisogno di rinascere , ma solo chi è morto dentro una volta conosce questo significato che ho dato in prestito a chi non lo meritava prossima candidatura a sindaco”.