5F981AE79B41078FEDC22D3ABDAFE100

CASTEL VOLTURNO - Il Castel Volturno le prova tutte per strappare un risultato positivo allo stadio “Angelo Scalzone” ma si arrende all’Albanova nella gara decisiva del girone A di Coppa Italia Dilettanti. Dopo il doppio vantaggio locale, i ragazzi del presidente Salvatore Ricciardi accorciano le distanze con Percuoco e nel secondo tempo sfiorano a più riprese il pari, con una prestazione positiva che è stata apprezza da tutti. Per il discorso Coppa, adesso bisogna aspettare i risultati degli altri campi e sperare di rientrare nelle quattro migliori seconde. 

PRIMO TEMPO. Tentativo iniziale del play locale Solpietro: palla di poco oltre la traversa (2’). Rispondono i domiziani con la conclusione di Scarparo che è destinata all’angolino ma una deviazione salva Sorrentino (8’). Sull’angolo susseguente di Di Gennaro, Iovinella impatta a volo ma non inquadra lo specchio della porta (9’). L’Albanova si riporta in avanti e sblocca il punteggio all’11’. Spalle alla porta, Infimo imbecca De Rosa che crossa di prima: sul secondo palo stacca di testa Colonna che trafigge Caputo. Motivati dal vantaggio, i padroni di casa insistono e si rendono pericolosi in due circostanze con Infimo (17’). Il Castel Volturno reagisce con le occasioni sfumate di Iovinella e Negro. Ad aumentare il gap di squadra tra le due compagini è Falco che, dai trenta metri, caccia dal cilindro un bolide che si insacca all’incrocio dei pali (24’). Con l’Albanova in doppio vantaggio, gli ospiti cercano di riaprire la partita. Importante la mossa tattica di Correale che avanza Percuoco a centrocampo, con Scarparo e Donzetti rispettivamente come terzini a sinistra e destra: la soluzione genera nuovo slancio e si vede in campo. Marciano se ne va in azione solitaria e sfodera un tiro a giro che sorvola la traversa (28’). Procida ancora pericoloso: palla a lato (33’). La pressione ospite dà i suoi frutti al 39’. Azione sull’out di destra, Donzetti crossa al centro e Percuoco schiaccia in rete per il 2-1 di fine primo tempo. 

SECONDO TEMPO. Il Castel Volturno rientra dagli spogliatoi con grande determinazione e mette in difficoltà gli ospiti. Nel giro di undici minuti i ragazzi di Correale si intrufolano in area avversaria e calciano per tre volte con Negro: la più ghiotta al 53’ con un tiro forte che Sorrentino respinge, sulla ribattuta Di Gennaro trova sulla linea la respinta di Tommasini. Fontanarosa sfiora il palo (63’), poi si ripresenta il duello tra Negro e Sorrentino: imbeccato in profondità il bomber ex Isernia trova la perfetta coordinazione ma Sorrentino si conferma insuperabile e nega il pari (66’). L’impeto castellano si arresta momentaneamente in virtù della girandola di sostituzioni ma nel finale uno squillo per parte rischia di cambiare il risultato, da una parte o dall’altra. Caputo dice no in due casi a Minicone (90’). Infine l’ultima chance per Iovinella che calcia a botta sicura, su azione da corner, ma Falco mura con il corpo e cristallizza il punteggio finale di 2-1. 

Tabellino: ALBANOVA-CASTEL VOLTURNO = 2-1

ALBANOVA (4-3-3): Sorrentino; Sparano, Tommasini, Falco, Percope; De Rosa (65’ Volpicelli), Solpietro, Fontanarosa (71’ Minicone); Orefice (89’ Grezio), Infimo (81’ La Montagna), Colonna (71’ Pragliola). In panchina: Accardo, Varchetta, Mele, Martone. Allenatore: Pasquale Bovienzo

CASTEL VOLTURNO (4-3-3): Caputo; Percuoco, Iovinella, Pesce, Donzetti (74’ Buonocore); Piccolo (80’ Romano), Di Gennaro (84’ Marino Pasquale), Scarparo (74’ Avolio); Marciano, Negro, Procida (65’ Sicuro). In panchina: Marino Antonio, Autiero, Esposito, Rigotti, Romano. Allenatore: Carmine Correale

MARCATORI: 11’ Colonna (A), 24’ Falco (A), 39’ Percuoco (C)

ARBITRO: Mario Ciccarelli della sezione di Castellammare di Stabia (assistenti: Francesco Acunzo e Ciro Lauro di Castellammare di Stabia)

NOTE: Spettatori presenti circa 300. Ammoniti De Rosa, Orefice, Falco (A); l’allenatore Correale (C). Angoli: 4-6. Recupero: 2 nel primo tempo; 4 nel secondo tempo