5F981AE79B41078FEDC22D3ABDAFE100
Giuseppe Borrelli
Giuseppe Borrelli

SAN MARCO EVANGELISTA - Dopo l'infortunio mortale del lavoratore 26enne Giuseppe Borrelli, l'azienda Laminazione Sottile di San Marco Evangelista, in provincia di Caserta, dove lavorava il giovane e nel cui stabilimento è avvenuto l'infortunio, interviene esprimendo il suo cordoglio ma nel frattempo ci sono notizie dell'ultima ora sul fronte delle indagini della Procura. 

Tragedia sul lavoro, ci sono due indagati per la morte del 26enne Borrelli

La Procura di Santa Maria Capua Vetere ha iscritto due persone nel registro degli indagati per la morte sul lavoro del 26enne Giuseppe Borrelli. L'operaio di Volla (Napoli) è deceduto mentre era al lavoro in un'azienda di costruzioni metalliche di San Marco Evangelista, Caserta. La Procura sul caso ha aperto un fascicolo, indagando i vertici della società. Disposto anche il sequestro del macchinario che avrebbe schiacciato Giuseppe nel tardo pomeriggio di ieri. 

La Procura apre fascicolo per omicidio colposo: disposta l'autopsia sul corpo di Giuseppe

Stando ad una prima ricostruzione dei carabinieri di Maddaloni, il giovane sarebbe rimasto incastrato con un braccio nel macchinario, che lo avrebbe poi risucchiato e schiacciato. Inutili purtroppo i soccorsi. E' stato disposto il sequestro dei rulli che hanno inghiottito il corpo di Giuseppe nonchè l'intera area teatro della tragedia. La salma è stata trasferita presso l'istituto di medicina legale di Caserta. Nei prossimi giorni verrà eseguito l'esame autoptico.

Il comunicato dell'azienda “Laminazione Sottile Spa”: Siamo vicini alla famiglia di Giuseppe Borrelli e continuerà ad esserlo anche nel futuro

'L'azienda - si legge nella nota - si stringe alle persone care e agli amici del collega Giuseppe Borrelli, è vicina alla sua famiglia e continuerà ad esserlo nel futuro, nella certezza che non ci sarà un solo giorno nel quale potremo dimenticare che il dovere alla tutela della sicurezza dei lavoratori sia parte integrante della nostra identità. Lo è dagli anni della fondazione, anche sotto il profilo delle risorse economiche, e continuerà ad esserlo nel futuro'. 

'Nell'immediatezza dell'accadimento - prosegue il comunicato di Laminazione Sottile - la società si è resa subito disponibile nei confronti delle autorità incaricate di accertare le circostanze del drammatico incidente; in questa tragica giornata vogliamo infine ribadire che la sicurezza è un dovere cui corrisponde un diritto inalienabile di ogni persona alla tutela della propria vita. Laminazione Sottile rinnova il suo impegno affinché simili incidenti non si ripetano mai più'.