ANZIANA SEGREGATA IN CASA SCAPPA E CHIEDE AIUTO AI CARABINIERI. DENUNCIATA LA NIPOTE QUARANTUNENNE.

CASERTA - E’ accaduto nella mattinata odierna a Caserta, dove un ottantaseienne pensionata, approfittando dell’assenza della nipote dall’abitazione dove vive da tempo con la stessa, è riuscita a scappare e a chiamare i carabinieri grazie al telefonino prestatole da una vicina.


Dopo pochi minuti dalla chiamata ricevuta sul “112”, i militari dell’Arma sono intervenuti presso l’abitazione indicata, dove la donna, emotivamente provata, ha riferito che da diverse settimane era stata segregata in casa dalla nipote, dalla quale veniva quotidianamente picchiata e maltrattata.


La stessa riferiva inoltre che le era stato sottratto il cellulare per impedirle di avere contatti con il mondo esterno e che non aveva più la gestione del postamat e della sua pensione.


Gli immediati accertamenti eseguiti dai militari dell’Arma, le precarie condizioni di salute dell’anziana e la denuncia querela presentata dalla stessa nei confronti della nipote hanno consentito di procedere al suo deferimento in stato di libertà. La quarantunenne dovrà ora rispondere di maltrattamenti contro familiari o conviventi.