5F981AE79B41078FEDC22D3ABDAFE100

CASERTA – La speranza è ancora viva. La Paperdi Caserta debutta magistralmente al rinnovato e gremito PalaPiccolo, battendo fra le mura amiche la Solbat Piombino con il punteggio finale di 68-66. Una partita tirata fino alla fine, dove i piccoli dettagli hanno fatto la differenza in favore della squadra di Ciro Dell’Imperio che, bloccando il miglior attacco del girone A di Serie B, sale a 12 punti in classifica e si riavvicina alla Virtus Salerno, a soli tre punti. E i bianconeri hanno a disposizione anche il jolly della partita da recuperare con Rieti.

La cronaca della gara

Nei primissimi minuti si va ai ritmi dei toscani, che gradiscono tirare nei primi secondi dell’azione. Cinque punti di Piccone firmano il 3-8, ma Caserta trova la forza di reagire con sette punti di Paolo Paci. Piombino prova a rimettere il muso avanti, ma i bianconeri rispondono colpo su colpo prima dei canestri di De Zardo e Almansi che chiudono il primo quarto sul 17-20.

Almansi è ancora un fattore con due triple: per la Solbat è un parziale di 0-12 a cavallo tra primo e secondo quarto che porta il punteggio sul 17-28 al 12’. Ma Caserta reagisce nuovamente, mettendo il tappo al proprio canestro e trovando punti importanti da Lucas, Mastroianni e Alibegovic, ritornando così ad un possesso di margine (25-28). Piombino non riesce a scappare, Paci sale di nuovo in cattedra e Caserta chiude il secondo quarto in vantaggio sul 35-34, con un break a favore di 18-6.

partita juvecaserta

Al rientro dagli spogliatoi Piombino riesce ad attivare Berra e sotto la sua spinta gli esterni tornano ad essere pericolosi: Turel e Venucci permettono agli ospiti di allungare sul 38-46. L’attacco di Caserta non gira, si segna con il contagocce e si resta aggrappati a Paolo Paci che fa pentole e coperchi, con la Paperdi che rimane attaccata alla sfida sul 47-55 dell’ultimo stop and go.

Ma il quintetto di Dell’Imperio non si arrende: triple di Mastroianni e Alibegovic, canestro di Lucas ed in un minuto e mezzo è di nuovo parità (58-58). Diventa una sfida tiratissima, le due squadre si superano costantemente con il vantaggio da una parte e dall’altra che non supera i due punti negli ultimi sette minuti. Tre liberi di Turel al 4’ rimettono avanti Piombino, i canestri di Paci e Lucas però dimostrano che la Juve è viva. Si entra negli ultimi 90’’ in parità, Lucas trova lo spiraglio per servire Paci per il 68-66; Turel fallisce la tripla del successo e può partire la festa al palazzetto di viale Medaglie d’oro.

personalità palapiccolo

Il tabellino

Paperdi Caserta – Solbat Piombino 68-66

(17-20, 35-34, 47-55) 

Caserta: Paci 25 (10/12, 0/0), Alibegovic 11 (1/8, 2/5), Mastroianni 10 (2/3, 2/3), Cavallero 9 (1/5, 2/4), Lucas 9 (3/4, 1/3), Vitale 2 (1/2, 0/3), Mehmedoviq 2 (0/1, 0/0), Sergio (0/0, 0/4), Pagano (0/0, 0/0), Pisapia NE, Pani NE, Ferraro Ne. All. Dell’Imperio

Piombino: Piccone 15 (5/10, 1/5), Turel 11 (1/1, 2/6), Almansi 11 (1/2, 2/2), De Zardo 8 (1/1, 2/5), Venucci 6 (0/1, 2/7), Azzaro 5 (1/3, 1/3), Cappelletti 3 (1/2, 0/3), Okiljevic 2 (1/2, 0/3), Longo (0/1, 0/1), D’Antonio (0/0, 0/0). All. Cagnazzo

Arbitri: Fiore di Napoli e Rubera di Bagheria (Palermo)

Caserta: tiri liberi 11/14, rimbalzi 39 7+32 (Paci 14), assist 13 (Paci, Lucas e Mastroianni 3)

Piombino: tiri liberi 10/16, rimbalzi 33 8+25 (Venucci 7), assist 11 (Venucci 4)