Fermati i lavori per l'installazione dell'antenna
Fermati i lavori per l'installazione dell'antenna

MADDALONI - “L’installazione dell’antenna in via Sauda è stata sospesa, e se continueremo a far prevalere il buon senso è stata bloccata. Sono state giornate intense di lavoro dove abbiamo attivato tutti i canali diplomatici per evitare che fosse realizzato il ripetitore”. 

Stop ai lavori per l'installazione dell'antenna in via Sauda

A dichiararlo  è Angelo Campolattano presidente del consiglio comunale di Maddaloni. “Non appena i nostri concittadini Angelo Pascarella, Michele Venturino e Luciano Cerreto mi hanno contattato, - continua l'esponente di Italia Viva - mi sono subito precipitato sul posto per cercare di fermare i lavori. Lì ho trovato i vigili urbani che grazie alla sapiente guida del comandante Renga, hanno sfruttato la burocrazia per una volta in favore del cittadino, rallentando il cantiere”.

Campolattano: "Attivati canali diplomatici per evitare la realizzazione dell’impianto"

Nel contempo ho attivato i canali diplomatici per arrivare ad una soluzione che evitasse la realizzazione dell’impianto. Devo ringraziare il senso di responsabilità e di maturità del proprietario del terreno Giuseppe Cioffi il quale, compreso meglio cosa si apprestava a far costruire sul suo terreno, ha prima comunicato di non voler più portare avanti il progetto e, poi, ha contattato il gestore attraverso il suo legale per rescindere il contratto.

Devo altresì ringraziare la grande maturità ed educazione di tutti i residenti di via Sauda e via degli Oliveti che pur affermando la loro contrarietà decisa all’impianto non sono mai trascesi in gesti incivili e di violenza.

Sospeso l'insediamento del ripetitore nella periferia di Maddaloni

Ora va precisato un passaggio fondamentale: se il proprietario del terreno adiacente a quello che ha rinunciato alla realizzazione dell’antenna, o quello sopra, o quello sotto, o qualsiasi altro proprietario di spazi in zona, decide di ‘accoglierla’ sul suo terreno, ci ritroveremo di nuovo punto e a capo. Ai cittadini chiedo senso di responsabilità anche perché il Comune, da parte sua, non ha alcuna competenza in materia di antenne e, quindi, i nostri uffici per legge, si devono limitare a prendere decisioni che arrivano da organi superiori".