I fratelli Claudio e Marco Marrandino
I fratelli Claudio e Marco Marrandino

CESA/ORTA DI ATELLA – Sono state intervistate dal programma Rai1 “La Vita in DirettaRosa e Federica, rispettivamente la moglie e la fidanzata dei fratelli Marco e Claudio Marrandino freddati a colpi di pistola lo scorso 15 giugno sull’asse “Nola-Villa Literno”

Le parole della moglie di Marco

“Sono sicura che in quel momento ha pensato a me, ai nostri figli – ha dichiarato Rosa, la moglie di Marco - Mi sono innamorata di lui fin dal primo giorno che l’ho visto, all’Università. È stato bellissimo stare con lui. Negli anni mi ha sostenuto ogni volta che tornava a casa era una festa e gli cantavamo anche la canzoncina ‘ciao papy’. Lo stesso batticuore che avevo quando l’ho conosciuto mi veniva quando mi faceva una telefonata…Non so cosa sia successo, vorrei chiedere all’assassino perché abbia ucciso due anime pure come quelle di Marco e Claudio. Per me Marco era tutto, ho perso tutto senza sapere perché”

Del delitto è accusato un operaio di 53 anni Antonio Mangiacapre, trasferito in carcere, che stamane è stato ascoltato nuovamente dai giudici. 

La fidanzata Federica: “Era il mio gigante buono”

“Claudio era il mio gigante buono, una persona buona – ha dichiarato Federica, la fidanzata di Claudio - Per me era tutto. Chissà se in quell’attimo ha pensato a qualcosa, a qualcuno, se ha avuto paura…Non voglio che passi un messaggio brutto, che erano persone che si potessero rapportare a malavitosi. Non so perché hanno ucciso lui e Marco, perché quell’uomo ha spezzato la vita a due anime belle”

Nel frattempo sono stati sequestrati i cellulari dei due fratelli dell’operaio 53enne Antonio Magiacapre.