CAPUA – Sospensione del pagamento del ticket parcheggio nelle strisce blu e della ZTL nel mese di agosto. Un modo per offrire un sostegno ai cittadini, ai commercianti che restano in città ma anche un piccolo gesto verso i turisti che dovessero recarsi a Capua. È quanto chiede la minoranza consiliare di Capua al sindaco Adolfo Villani e alla sua squadra, strumento questo che potrebbe incentivare a frequentare il centro storico capuano, oramai sempre più deserto.

“Ci saremmo voluti sbagliare ma le aspettative che nulla sarebbe stato fatto sono state tutte rispettate. Nella illogicità di un provvedimento quale quello dell’aumento del numero delle aree sosta e dell’introduzione della ZTL  nel centro storico in un momento di forte difficoltà per il commercio cittadino avevamo chiesto una serie di agevolazioni per i cittadini quali l’eliminazione totale degli stalli blu nelle zone periferiche di Capua,  via Fuori Porta Roma, via Mezz’Appia, via Santa Maria Capua Vetere, via Quattro Novembre; la diminuzione del numero degli stalli blu della sosta; abbonamento calmierato a 50 euro all’anno per ogni cittadino. Ancora ‘no’ al pagamento per i cittadini che parcheggiano nel luogo di residenza nel centro storico; 15 minuti di tolleranza per la sosta finalizzata all’espletamento di una commissione breve; rimodulazione degli orari di sosta, ossia non più dalle 8 alle 20 compresi i festivi ma sosta nella fascia oraria 8-13 e 16-20, esclusi sabato, domenica e festivi.

Avviso di cortesia per chi non fa il tagliandino con possibilità di sanare la posizione e stalli della sosta per le motociclette. La minoranza non ci ha voluto ascoltare e ovviamente nessuna considerazione per i cittadini ma solo vacue chiacchiere di un presunto lavoro verso il miglioramento di un piano parcheggi totalmente sbagliato.  Ora chiediamo un atto urgente che possa rendere gratuite le aree sosta delimitate con le strisce blu e sospensione della ZTL per questo mese di agosto.  Il provvedimento nasce per agevolare la sosta ai residenti in un periodo in cui tradizionalmente si registra una diminuzione della circolazione dei veicoli nel centro della città e allo stesso tempo per favorire le presenze turistiche di passaggio oltre che offrire un sostegno al tessuto commerciale e ai bar e ristoranti della città. Un piccolo incentivo che possa favorire l’afflusso di visitatori a Capua e S. Angelo in Formis, e nello stesso tempo rendere più agevole agli stessi residenti l’accesso al centro storico e a tutti i suoi esercizi commerciali. Per chi rimane a Capua, una possibilità in più per muoversi e sostare comodamente senza l’onere del ticket”.  Così il consigliere comunale  Fernando Brogna.