5F981AE79B41078FEDC22D3ABDAFE100

SESSA AURUNCA (Genesio Tortolano) - La Sessana vince lo scontro diretto casalingo allo stadio "Ernesto Prassino" contro il Puglianello con il punteggio di 1 - 0 e allunga portandosi a più quattro sui beneventani. Il tecnico aurunco Antonio De Stefano, opta per la difesa a quattro con qualche cambio nella formazione dove si registra il rientro di Gambardella nell’undici titolare sulla corsia di sinistra e quello di Carbonaro al centro della difesa. Per quanto riguarda gli ospiti, quest'ultimi propongono in attacco le tre bocche da fuoco, El Ouazni riferimento centrale con ai lati Dragone e D’Andrea. 

Il primo tempo

Nel primo tempo e per l'esattezza dopo tre giri di lancette, la Sessana va subito vicina alla rete del vantaggio: punizione dal limite dell’area di Christian Quintigliano che prova a sorprendere l'estremo difensore avversario D’Andrea sul suo palo, sfera che termina di pochissimo fuori. Al 16' i gialloblù locali confezionano una ghiotta chance : scambio tra le due punte Quintigliano e Palumbo, quest'ultimo con la casacca numero nove si presenta solo davanti al portiere ospite D'Andrea che devia il pallone corner. Sul successivo angolo, Gambardella pesca in area Carbonaro, il centrale difensivo con sulle spalle il numero cinque colpisce di testa ma il cuoio termina di poco a lato dando l'illusione del goal. La Sessana è padrona del gioco, mentre gli ospiti sanniti replicano timidamente con qualche sortita nella metà campo avversaria con il granitico pacchetto difensivo gialloblù che respinge ogni tentativo. Al 38', sono ancora i padroni di casa ad andare vicini alla rete: cross dalla sinistra di Gambardella per il colpo di testa di Tenneriello disinnescato in due tempi dall'estremo difensore avversario D’Andrea. E' l'ultimo sussulto di una prima frazione vivace. 

calcio

La ripresa

Nella ripresa e per la precisione nello scorcio iniziale e cioè al 50' la compagine gialloblù va alla ricerca della marcatura : sponda di Quintigliano per l’accorrente Sorrentino che non riesce a trovare l'impatto con la sfera. Al 64’ il Puglianello resta in dieci uomini per un fallo violento di Falanga su Palumbo con il direttore di gara Francesco Vitali Diomaiuta che estrae il rosso diretto per il numero dieci sannita che viene spedito con largo anticipo sotto la doccia. La Sessana si conferma volitiva e prosegue la sua ricerca della rete che le consenta di sboccare la partita: al 69’ assist di Palumbo per l’inserimento di Granato che di controbalzo manda il pallone sopra la traversa. Il tecnico della Sessana il suddetto Antonio De Stefano si gioca la carta Dino Fava inserendolo al posto di Mario Quintigliano. C'è soltanto una squadra in campo ed è la Sessana che produce una limpidissima e colossale occasione con Palumbo al 77', quest'ultimo a tu per tu  con il portiere ospite D’Andrea calcia il pallone oltre la traversa tra l’incredulità generale. In tre minuti la partita cambia totalmente volto : fallo di mano in area del difensore sannita Capossela e l'arbitro Francesco Vitali Diomaiuta decreta il calcio di rigore in favore della formazione gialloblù della Sessana: dal dischetto si presenta il navigatissimo  attaccante Dino Fava Passaro che calcia alla destra del portiere avversario D’Andrea, quest'ultimo riesce ad intercettare il penalty, ma il pallone cambia traiettoria ed entra in porta facendo esplodere di gioia la tribuna intitolata al compianto presidentissimo "Franco Orabona”. La Sessana è in vantaggio all'80', ossia a dieci minuti dal triplice fischio. Per l'ex bianconero dell'Udinese è la quarta rete in campionato, I padroni di casa caricati dalla rete e dal risultato favorevole e sospinti dal calorosissimo pubblico presente in gran numero sugli spalti, vanno per due volte vicini al raddoppio proprio con Dino Fava che prima impegna l’estremo difensore ospite D'Andrea che compie una grande parata, quando corre l'88' e successivamente al 92' prova la magia in rovesciata con la sfera che termina fuori. Nei sette minuti di recupero, poi diventati otto assegnati dal già citato direttore di gara Francesco Vitali Diomaiuta della sezione di Salerno, la Sessana difende il risultato e al termine può festeggiare questa vittoria dal peso specifico pesante, poichè consente ai gialloblù di incrementare il vantaggio sul team giallorosso sannita del Puglianello allenato da Francesco Diana che ora è di 4 punti. Resta a meno due la formazione rossoblù partenopea della Virtus Afragola guidata da Alessandro Del Prete che ha espugnato il "Vittorio Papa" imponendosi sul Cardito con il punteggio di 1 - 3. Nel prossimo turno, la Sessana sarà ospite del team rossoblù del Cellole del tecnico Michele Cimino nella gara che si disputerà allo stadio "Salvatore Conte" di Mondragone. 

stadio

IL TABELLINO 

SESSANA: 1 Rho, Tenneriello, Gambardella, Quintigliano C, Carbonaro, Esposito, Sorrentino (81’ Vicario), Castellano (55’ Giordano), Palumbo (88’ Pirolozzi), Quintigliano M (75’ Fava Passaro), Granato (91’ Iattarelli). All. De Stefano. A disp. Uliano, Erbaggio, Talitro, Fava.

 

PUGLIANELLO: 0 D’Andrea S, Capossela, Masturzo, Otranto (81’ Simone), Falanga, Dragone, Screpis, Scuotto, Palamara (86’ Gondola), D’Andrea V (75’ Mazzariello), El Ouazni. All. Diana (squalificato). A disp. Domigno, Fasulo, Iannotta, Amanteo, Bracale, Di Mezza.

 

ARBITRO: Francesco Vitali Diomaiuta di Salerno

 

ASSISTENTI: Vincenzo D’Acunzi di Nocera Inferiore – Antonio Rotondo di Castellamare di Stabia

RETI : 80’ Fava Passaro (SES)

 

NOTE : AMMONITI: Carbonaro, Esposito, Granato (SES); El Ouazni, Palamara, Dragone, Masturzo (PUG)

 

ESPULSI: Falanga (PUG)

     SPETTATORI 1000 circa

   Corner : 5-0 per la Sessana

 

RECUPERO: 2’ PT; 8’ ST