5F981AE79B41078FEDC22D3ABDAFE100

CASERTA (Genesio Tortolano) - E' crisi in casa di un'incerottata Casertana con ben 7 elementi indisponibili e cioè Deli, Nicoletti, Taurino, Proietti, Toscano, Fabbri e Aya. A certificare ulteriormente il momento negativo per il sodalizio del presidente Giuseppe D'Agostino è stata la sconfitta esterna per 1-0 maturata allo stadio "Amerigo Liguori" di Torre Del Greco contro la formazione biancorossa della Turris.

Il primo tempo

Il primo squillo della gara è di marca ospite con i falchetti che vanno alla conclusione dal limite dell'area con Tavernelli con la sfera che termina a lato della porta difesa dall'estremo difensore corallino Marcone. All'8' la Casertana del trainer Vincenzo Cangelosi sfiora il goal con un bel tiro a giro di Damian che finisce fuori di pochissimo. Al 9' il direttore di gara Daniele Virginio di Trapani estrae il primo cartellino giallo ed a terminare sull'elenco dei puniti è Maestrelli. Al 13' Un cross di Casoli assume una traiettoria diversa tanto da divenire un tiro che risulta centrale e favorisce il portiere locale Marcone. Al 18' accade praticamente di tutto, poichè i falchetti reclamano la concessione di un calcio di rigore per un presunto tocco con il braccio di un difensore avversario, sul proseguio colpiscono il palo con un conclusione secca e potente di Tavernelli. La Casertana in questo frangente esercita un predominio sul piano del gioco che non si tramuta in concretezza. Al 19' arriva il primo cartellino giallo per gli ospiti ed è sventolato nei riguardi di Celiento. Trascorrono soltanto due giri di lancette e cioè al 21' e viene ammonito l'altro elemento del pacchetto centrale di difesa della Casertana, parliamo di Sciacca. Al 24 i legni fermano anche i padroni di casa della Turris sul calcio di punizione di D'Auria che colpisce la traversa. Al 32' altra occasione per la Casertana : sugli sviluppi di un corner, la sfera giunge sui piedi di Carretta, quest'ultimo batte a rete ma trova un difensore avversario che gli respinge il tiro, il pallone resta nella disponibilità di Matese che calcia dalla distanza con scarsa precisione e l'opportunità sfuma. Al 34' la formazione locale della Turris guidata Leonardo Minichini ex roccioso difensore con le casacche giallorosse della Roma e del Catanzaro nei ruggenti anni 80 passa in vantaggio : conclusione di Scaccabarozzi dal limite dell'area, la retroguardia della Casertana respinge, il rimpallo favorisce Contessa che si fa trovare pronto all'appuntamento e da due passi insacca il pallone in rete. Nell'unico minuto di recupero non accade nulla e la prima frazione di gara si chiude con la Turris in vantaggio per 1 - 0. 

Il secondo tempo

Nel secondo tempo si registra la prima sostituzione per la Casertana. A lasciare il terreno di gioco è Montalto e al suo posto entra Curcio. Fino al 60' non vi è nessuna occasione importante da segnalare con il match interrotto in tante circostanze per vari falli su entrambi i fronti. Al 65' la Casertana si affaccia nelle metà campo avversaria : invito di Anastasio per Carretta, l'esterno serve Curcio che conclude dal limite ma la sfera termina alta. Al 68' la Casertana si spinge in avanti con un affondo di Tavernelli sul settore destro, quest'ultimo con un'apertura premia l'inserimento di Anastasio, l'esterno cerca il secondo palo ma il suo tiro è impreciso e finisce fuori. Al 68' il tecnico dei falchetti Vincenzo Cangelosi opera un duplice cambio inserendo Rovaglia in luogo di Tavernelli e Galletta al posto di Casoli. Al 72' anche il trainer dei padroni di casa Leonardo Minichini immette nuova linfa in campo richiamando D'Auria e sostituendolo con Franco. Al 78' nuova forza fresca per la Casertana con l'ingresso sul rettangolo di gioco di Turchetta che prende il posto di Carretta. Al 79' arriva un nuovo cartellino giallo per i falchetti ospiti ed a finire sull'elenco dei cattivi è Matese. All' 84' la girandola delle sostituzioni riguarda la Turris con l'inserimento di Maniero al posto di Siega. All'86' un brivido corre lungo la schiena dei calciatori della Turris : conclusione di prima intenzione di Rovaglia con il pallone che fortunatamente per i corallini non scende in maniera adeguata verso la porta di Marcone e termina di poco oltre la traversa. All'87'azione pericolosa della Turris innescata da Saccani, quest'ultimo dopo aver recuperato la sfera supera due avversari e serve in area Jallow che si incarta controllando maldestramente il pallone cestinando un'ottima chance per andare a bersaglio. All'89' arriva l'ultimo cambio per la Turris, esce Jallow ed entra al suo posto Ricci. Nei sei minuti di recupero concessi dal direttore di gara Daniele Virginio di Trapani anche la Casertana effettua l'ultima sostituzione e precisamente al 92' inserendo Paglino in luogo di Anastasio. Al 93' rimpallo in area della Turris, Galletta calcia ma la sfera termina fuori. 

calcio

LE PAGELLE 

Venturi 6 Incolpevole sul goal della Turris, si fa trovare pronto nelle circostanze nelle quali è chiamato in causa. 

Calapai 5,5 Non nella sua migliore giornata, spinge poco e non è lucidissimo in fase difensiva. 

Celiento 6 Non si fa condizionare dall'ammonizione rimediata nella parte iniziale del match e regge bene l'urto degli attaccanti avversari.

Sciacca 6 Solita prestazione generosa tutta grinta e corsa.

Anastasio 6 Ci prova con un tiro nei primi minuti ma non riesce a trovare il bersaglio grosso ossia il goal. (dal 92'Paglino sv).

Damian 5,5 Opaca e confusionaria la sua prestazione può dare decisamente di più. 

Matese 5 Il centrocampo è la nota dolente della squadre e lui è tra i protagonisti del grigiore generale. 

Casoli 6 La generosità basta per la guadagnarsi la sufficienza nonostante sia in debito di energie. (Dal 68' Galletta 6 cerca di metterci un pizzico di entusiasmo) 

Carretta 6 Prova a dare manforte alle punte ma con poco costrutto rispetto al suo reale valore. ( dal 78' Turchetta sv). 

Montalto 5 Abulico ed evanescente, un lontanissimo parente del predatore dell'area di rigore ammirato nei mesi scorsi. Dal 46' Curcio 5 involuto ).

Tavernelli 6 Ci mette un po' del proverbiale brio che è una delle qualità che lo caratterizzano come calciatore, si spegne alla distanza al pari di tutta la squadra. (dal 68'Rovaglia 6 ci prova con un tiro che termina non di molto sopra la traversa. In questa circostanza non gli riesce di essere ancora l'uomo della provvidenza).

Cangelosi 5,5 La sua squadra ha smarrito il suo proverbiale smalto sul piano del gioco oltre che dei risultati. E' giunto il tempo di correre ai ripari per non dilapidare il vantaggio di 8 punti sugli avversari in ottica qualificazione ai play - off, sarebbe un vero peccato.   

 

Domenica prossima c'è il match interno contro la Virtus Francavilla

Domenica prossima 17 Marzo la compagine rossoblù della Casertana guidata da Vincenzo Cangelosi, ospiterà nell'impianto amico "dell'Alberto Pinto" il sodalizio biancoazzurro della Virtus Francavilla guidato da Alberto Villa ex attaccante dell'olandesina, al secolo la compagine arancione della Pistoiese. Questo incontro che si disputerà alle ore 18,30, offre  alla Casertana l'opportunità di riscattare l'opaca prestazione condita dalla sconfitta con il risultato di 1 - 0 incassata allo stadio "Amerigo Liguori" contro la squadra biancorossa della Turris di mister Leonardo Minichini. Per superare il club della Virtus Francavilla, occorrerà fornire una prestazione decisamente diversa rispetto alla precedente, poichè l'undici pugliese è una squadra tenace come dimostra il pareggio interno per 0 - 0 ottenuto nell'ultimo match disputato contro un avversario quotato come il team biancoverde irpino dell'Avellino allenato dall'ex calciatore tra le altre di Juventus e Napoli Michele Pazienza. Per ritornare al successo in casa rossoblù della Casertana ed iniziare ad uscire dal tunnel della crisi, urge ritrovare solidità, brillantezza atletica oltre alla qualità e velocità nelle trame di gioco espresse nel recente passato.