BAIA E LATINA - Sono stati inoltre raccolti gravi indizi in merito al furto in abitazione avvenuto il 19 febbraio 2023 a Campoli del Monte Taburno, dove i ladri, nel tardo pomeriggio, dopo aver forzato e distrutto lo sportello della cassaforte a muro della camera da letto, hanno portato via 20mila euro in contanti e diversi monili in oro. 

L'operazione dei carabinieri

Il 10 marzo 2023 i Carabinieri del Nucleo Investigativo hanno organizzato un servizio di pedinamento dell'auto in uso alla banda, accertando che lo stesso si trovava nel comune di Baia e Latina in provincia di Caserta, dove nel pomeriggio era avvenuto un furto ai danni di un’anziana donna, all’interno della cui abitazione i ladri avevano asportato monili in oro. Dopo aver individuato il veicolo fuggire a grande velocità dal luogo del furto, I Carabinieri hanno inziato un lungo e infruttuoso inseguimento, desistendo per tutelare la sicurezza degli altri automobilisti. Le successive attività di appostamento hanno permesso di identificare uno dei componenti della banda e di accertare che dopo la commissione del furto il veicolo era entrato nel campo rom di Secondigliano per poi essere nascosto in un vicino parcheggio privato. In totale sono 8 le persone arrestate.

Le perquisizioni

Nell’ambito dell'esecuzione della misura cautelare sono state effettuate perquisizioni nei campi nomadi di Giugliano in Campania e Secondigliano.