5F981AE79B41078FEDC22D3ABDAFE100

MARCIANISE - Siglato accordo storico tra Comune di Marcianise e l’ITL Spa, l’ex consorzio idrico di Terra di Lavoro. Al tavolo tecnico per la definizione dell’iter che porterà al rifacimento integrale di importanti tratti della rete idrica cittadina hanno partecipato il sindaco Antonio Trombetta, il vicesindaco Pasquale Salzillo, l’assessore ai Lavori Pubblici Stefano Farro, il delegato consigliere comunale Angelo Ricciardi, i funzionari dell’Ufficio Tecnico comunale, il presidente dell’ITL Pasquale Di Biasio e i tecnici, l’ingegnere Antonio Riccardi e l’architetto Claudio Fiorillo

Le tematiche discusse

Durante il confronto sono state analizzate le problematiche relative all'approvvigionamento idrico e in particolare affrontato il tema del pessimo stato in cui versano le condotte cittadine, condizione che determina punte di perdite dell’acqua erogata anche pari all’80% con enormi aggravi di spesa per i contribuenti, nonostante Marcianise sia tra le città con la tariffa più contenuta della provincia di Caserta. 

Per tale ragione si è convenuto sulla necessità di porre la questione all'attenzione del tavolo tecnico della Regione Campania, in modo da prevedere una nuova pianificazione e progettazione e attingere ai fondi speciali.

Infine i vertici dell’ITL Spa hanno assunto l’impegno di sostituire la rete idrica nelle strade dove l’Amministrazione comunale ha previsto il rifacimento del manto stradale, interventi che interesseranno ben dieci strade e saranno ultimati prima del termine della stagione estiva, con assoluta priorità per via Vittorio Veneto, via Garigliano e via De Maio.

La dichiarazione del sindaco Trombetta

“Aver recuperato una interlocuzione sana con tutti gli enti sovracomunali – ha affermato il sindaco Antonio Trombetta – ci sta consentendo di ottenere enormi benefici per la nostra comunità. Lavoreremo in sinergia con l’Itl per ripristinare un livello di sicurezza adeguato, evitando così futuri contenziosi con i privati a causa dei possibili danneggiamenti degli edifici derivanti dalle perdite idriche. Nei prossimi mesi riusciremo inoltre a sostituire tratti importanti di condotta ma il vero obiettivo resta attingere ai fondi speciali regionali per affrontare in maniera complessiva le criticità che esistono e ottenere il rifacimento dell’intera rete cittadina”.