5F981AE79B41078FEDC22D3ABDAFE100

AVERSA – Un’udienza turbolenta quella andata in scena al Tribunale di Napoli Nord ad Aversa nel processo che vede imputato l’ingegnere Elia Barbato 64enne di Aversa. Nel corso del dibattimento infatti l’imputato è stato ammonito dal giudice perché ritenuto troppo aggressivo nelle sue esternazioni.

La vicenda

Il professionista è accusato di aver presentato una Scia falsa all’interno di una relazione tecnica al fine di ottenere il certificato di prevenzione incendi. In questo frangente nel novembre 2018 l’ingegnere era stato incaricato dal condominio “Il Chiosco” di via Albenavolo di Aversa di preparare una relazione tecnica per ottenere il CPI e in questa nella Scia ometteva l’indicazione di muri divisori di un’autorimessa inducendo in errore i tecnici del Comune. 

La denuncia del condomino

Questo errore, volontario o no sarà il giudice a deciderlo, venne denunciato da uno dei condomini, il farmacista 62enne Gaetano Saviano costituitosi in parte civile. A seguito della denuncia il Comune nel 2019 attivò l’annullamento della Scia e per l’ingegnere venne disposto il rinvio a giudizio.

Si torna in aula nel mese di giugno.