AVERSA - Truffa sulla vendita delle auto: indagato titolare di una concessionaria. Le auto (ed i finanziamenti) intestate ad ignare vittime. A seguito di un'articolata attività investigativa diretta dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, è stata eseguita dal personale della Compagnia Pronto Impiego della Guardia di Finanza di Aversa un'ordinanza che dispone il divieto di dimora nella Provincia di Caserta nei confronti di M. P., rappresentante legale di una concessionaria di auto.

Sono state, inoltre, eseguite perquisizioni locali nei confronti di altri indagati, tutti ritenuti responsabili di una pluralità di ipotesi di reato e, in particolare, di truffa, ricettazione, sostituzione di persona, falsi e contraffazione delle impronte di una pubblica autenticazione. Il “modus operandi” utilizzato per la commissione dei reati, seguiva sistematicamente il medesimo schema operativo.

L’acquisto fraudolento di autovetture di media e piccola cilindrata presso varie concessionarie d'Italia, saldate previa stipula di contratti di finanziamento (rimasti insoluti) intestati a nome di vittime ignare, alle quali in un primo momento venivano intestati i veicoli, poi rivenduti alla concessionaria di M. P.

La concessionaria (che risponde anche del reato di autoriciclaggio) altrettanto celermente, si occupava della loro rivendita a terzi soggetti inconsapevoli. La Guardia di Finanza ha, inoltre, accertato che M.P. risulta titolare di ulteriori società tutte fittizie e prive di sede legale.