CASERTA (Genesio Tortolano) - Certificata ampiamente la più che buona performance interna, maturata contro gli stregoni giallorossi del Benevento di mister Matteo Andreoletti, una delle principali formazioni candidate alla vittoria finale del campionato e conseguentemente all'approdo nella serie cadetta, ovvero la B, oggi è già tempo di rituffarsi nell'atmosfera calda del campionato del quale stiamo disquisendo, ovvero quello di serie C girone C, che vede i falchetti rossoblù allenati da Vincenzo Cangelosi, affrontare il secondo esame stagionale, quest'ultimo si chiama Latina, team neroazzurro guidato da un giovane tecnico come Daniele Di Donato, ex calciatore di serie A, a partire dalla stagione 2004 - 2005 con la casacca bianconera del Siena del compianto patron Paolo De Luca, la quale formazione era diretta in qualità di timoniere dalla panchina, da Luigi De Canio che in precedenza aveva guidato il sodalizio azzurro del Napoli in serie B, allora targato dal duo presidenziale composto da Corrado Ferlaino e Giorgio Corbelli.

Quel Napoli nella specifica stagione agonistica 2001 -2002, rimandò  il ritorno in serie A, poichè si piazzò soltanto al 5°posto. Tornando alle vicende di più stretta attualità riguardanti il già citato sodalizio del Latina, quest'ultimo team è stato protagonista di un brillante inizio di campionato, avendo conquistato 7 punti su tre partite disputate e che ha mostrato di essere molto rodato, avendo modificato poco, sia l'organico con innesti mirati che l'assetto tecnico e tattico, non stravolgendo i principi che lo scorso anno gli permisero di disputare una tranquilla annata e cioè senza particolari patemi d'animo riguardanti la classifica. Entrando nello specifico delle notizie per quanto concerne la squadra ospite rossoblù della Casertana, il suddetto mister palermitano Cangelosi, ha dichiarato con grande convinzione, orgoglio e consapevolezza sulle qualità della sua squadra, che non firmerebbe per il pareggio, infatti pur nel rispetto dell'avversario odierno, rifiuta con forza qualunque tipologia di alibi, viste le ovvie difficoltà sul piano atletico, dovute ed amplificate dalle notissime vicende riguardanti la lunghissima trafila per ottenere il sospirato, agognato, ma più che mai meritato ripescaggio nell'attuale categoria di competenza.

Per la cronaca, la partita odierna per la Casertana, si disputerà in trasferta e precisamente alle ore 18,30, allo stadio "Domenico Francioni" del capoluogo pontino di Latina, contro il sopraccitato club neroazzurro locale. Stando ad alcune indiscrezioni trapelate negli ambienti vicini alle vicende rossoblù, il suddetto tecnico casertano Vincenzo Cangelosi dovrebbe operare qualche variazione di formazione e precisamente quattro novità con l'inserimento dal primo minuto come titolari di Soprano nel pacchetto centrale con l'esclusione di Fabbri e dirottamento di Celiento sul settore destro,  inoltre un nuovo indiziato per partire dal fischio iniziale, è Turchetta che prenderà il posto di Carretta alle prese con un infortunio muscolare. L'altra new entry di formazione, riguarderebbe la presenza  di Casoli da titolare al posto di Damian. Infine l'ultimissimo inserimento dal primo minuto sul rettangolo di gioco dell'impianto pontino del "Domenico Francioni", dovrebbe essere quello di Anastasio, altro subentrato nella gara di domenica scorsa allo stadio  "Alberto Pinto ", contro il Benevento che stando alle indiscrezioni sembrerebbe essere preferito a Paglino. E' prevista la presenza di 206 supporter rossoblù per incitare i propri beniamini verso la conquista di un grande risultato.