Il sindaco Renato Natale
Il sindaco Renato Natale

CASAL DI PRINCIPE - Ieri sera, finito il consiglio che ha dato l'ok al bilancio, il sindaco di Casal di Principe Renato Natale ha deciso di tornare sui suoi passi, ritirando le dimissioni "per senso di responsabilità, perché con il commissariamento - ha detto - si bloccherebbero tutta una serie di adempimenti necessari a questo ente a partire dai lavoratori socialmente utili, all'ufficio urbanistica e ai nuovi progetti in scadenza nei primi giorni di maggio".

Una maggioranza divisa

Una decisione sofferta, anche perché venti giorni fa, nella conferenza stampa in cui annunciava le dimissioni, aveva manifestato a chiare lettere il fastidio "di gestire l'ente nel mese di campagna elettorale con i mie esponenti di maggioranza che si guardano storto". 

Il ripensamento

Sia dalla maggioranza, ormai divisa tra i diversi candidati, che dall'opposizione, si sono levati appelli compatti affinchè restasse e non si arrivasse al Commissariamento, come accaduto altre volte in passato ma per motivi diversi e più gravi; la stessa Marisa Diana ha chiamato telefonicamente Natale per convincerlo a restare. "Resto - ha detto il sindaco - per senso di responsabilità, perché la mia comunità merita di vivere la normalità fino in fondo; e normale è anche capire che si può e si deve arrivare alla fine" ha sottolineato Natale prima di protocollare il ritiro delle dimissioni