5F981AE79B41078FEDC22D3ABDAFE100

VILLA LITERNO – Dovranno rispondere di macellazione clandestina e maltrattamento di animali le cinque persone sorprese nel pomeriggio di ieri a Villa Literno, nel casertano, nel corso di un controllo eseguito dai carabinieri della locale Stazione, mentre erano intente alla macellazione di numerosi caprini all’interno di un terreno di pertinenza delle loro proprietà.

Il blitz

I militari dell’Arma avuto contezza dell’attività in essere e insospettiti dalle condizioni e dalle modalità con cui veniva effettuata la macellazione hanno immediatamente richiesto l’intervento di personale della ASL di San Marcellino che, intervenuto sul posto, ha confermato quanto appurato dai militari nel corso del controllo e, in particolare, le precarie condizioni igienico sanitarie nelle quali venivano effettuate le operazioni di eviscerazione.

capretti

Il sequestro

Sul posto sono state sottoposte a sequestro otto carcasse, di cui quattro già caricate su un furgone e otto giovani caprini legati con le quattro zampe e pronti per la macellazione.

La presenza di fango e sporcizia in ogni zona del piazzale ha portato i militari al contestuale sequestro dell’intera attrezzatura e del furgone utilizzato per il trasporto.

Le cinque persone identificate sul posto, di età compresa tra i 25 e i 71 anni, sono state denunciate in stato di libertà.