5F981AE79B41078FEDC22D3ABDAFE100
Blitz Terra dei Fuochi nel Casertano
Blitz Terra dei Fuochi nel Casertano

CASERTA. Hanno portato alla denuncia di otto persone e al sequestro di sette attività economiche, due furgoni con a bordo rifiuti di diverso tipo e due aree invase da rifiuti per oltre 5000 metri quadrati, oltre a sanzioni per più di 70mila euro, il bilancio delle ultime operazioni realizzare congiuntamente dalle forze dell'ordine e dalle Esercito in comuni delle province di Caserta e Napoli ricadenti nella cosiddetta Terra dei Fuochi. 

Action Day

Si tratta degli "Action Day", servizi straordinari di controllo del territorio tesi a contrastare i reati ambientali che vengono programmati dalle Prefetture e dalle Questura di Napoli e Caserta con il supporto della Cabina di Regia dell'incaricato del Ministro dell'interno per il contrasto ai roghi. 

Sette i Comuni Casertani coinvolti

Nel mirino dei controlli, come avviene ormai da quasi due anni, soprattutto le piccole attività imprenditoriali, come le officine meccaniche. I servizi interforze sono avvenuti nei comuni di Napoli e del suo hinterland, in particolare a Cercola, Volla, Cardito, Caivano e Crispano; contestualmente, nell'area di San Vitaliano sono stati attivati diffusi controlli su strada, per un ampio filtraggio dei mezzi di trasporto che vi transitavano. 

Nel Casertano i controlli sono stati realizzati nei centri di Parete, Trentola Ducenta, San Marcellino, Frignano, Casaluce, San Felice a Cancello e Arienzo.