Il lutto a Cesa
Il lutto a Cesa

CESA - Il duplice omicidio dei fratelli Marco e Claudio Marrandino ha lasciato attoniti e nello sgomento la piccola Comunità di Cesa. C'è una nota del Comitato festeggiamenti di San Cesario che ha deciso di far slittare la festa patronale che era in programma dal 27 giugno al 6 luglio. 

Duplice omicidio dei fratelli Marrandino, rinviata la festa patronale di San Cesario

"È con profondo dolore che il comitato festeggiamenti di San Cesario comunica la decisione di rimandare i festeggiamenti in onore del nostro santo patrono, a causa di un grave lutto che ha colpito la nostra comunità. Nella giornata odierna, due giovani noti a tutti noi, Claudio e Marco Marrandino, sono tragicamente deceduti. Questa tragedia ha colpito profondamente le nostre famiglie e l'intera comunità di Cesa.

In segno di rispetto e vicinanza alle famiglie colpite da questa terribile perdita, abbiamo deciso di rinviare i festeggiamenti a data da destinarsi. Vorremmo esprimere le nostre più sentite condoglianze alle famiglie Marrandino e a tutti coloro che sono stati coinvolti in questa dolorosa tragedia. Chiediamo a tutti i nostri concittadini di unirsi a noi nel momento di lutto e di preghiera per le anime di Claudio e Marco e per le loro famiglie. Restiamo uniti e solidali in questo momento difficile, sperando che la pace e la serenità possano tornare presto ad abitare nei nostri cuori.

L'agguato a Orta di Atella
I fratelli Claudio e Marco Marrandino

Vi terremo informati sulla nuova data dei festeggiamenti in onore di San Cesario, nella speranza che presto possiamo ritrovarci tutti insieme per celebrare la nostra tradizione e la nostra fede. Grazie per la vostra comprensione e il vostro sostegno in questo momento di dolore. Il comitato festeggiamenti di San Cesario". C'è stata anche la razione delle Istituzioni e del mondo politico a questo efferato duplice omicidio dei fratelli Marrandino. Non è mancato l'intervento del sindaco Enzo Guida e del consiglio comunale di Cesa. 

Le reazioni delle istituzioni e del mondo politico, il sindaco Guida: "Una tragedia che ha sconvolto il nostro paese e la nostra comunità"

"Ieri pomeriggio la nostra comunità è stata colpita da una tragedia grande ed immane con la barbara uccisione dell’avvocato Marco Marrandino, già presidente del consiglio comunale, e del fratello Claudio. Una tragedia che ha sconvolto il nostro paese e la nostra comunità. Ora è il momento del dolore, e’ il momento di stringerci tutti intorno alle famiglie. Soprattutto chiediamo rispetto per le due vittime. 

Stiamo assistendo alla circolazione di video e foto dell’episodio ed è qualcosa di molto brutto. Chiediamo a tutti di non condividere queste immagini atroci. Chiediamo alla comunità di rispettare il dolore ed è il miglior modo questo per onorare la memoria di Marco e Claudio" - ha dichiarato  il sindaco Enzo Guida e tutto il consiglio comunale.