5F981AE79B41078FEDC22D3ABDAFE100

VITULAZIO - C’è stata la sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra l’Associazione IO Emancipo, il cui presidente è Lucia Portento e il comune di Vitulazio, rappresentato dalla fascia tricolore Antonio Scialdone

Il documento

Il documento firmato è  finalizzato alla nascita di un centro antiviolenza quale luogo di accoglienza e di per le donne vittima di maltrattamenti e/o di qualsivoglia altra diversa forma di abuso o disagio, offrendo loro accoglienza, informazione, affiancamento, sostegno. Non solo ma il centro mirerà, tra i vari obiettivi, a promuovere ed effettuare incontri, colloqui di accoglienza e valutazione del livello di rischio, con eventuale messa in protezione della donna e/o dei figli minorenni. Un lavoro lungo e certosino curato dalla vice sindaco e assessore alle pari opportunità Melania Russo,  un centro che si occuperà, tra l’altro, di prendere in carico ed accompagnare le donne nei percorsi che consentano l’uscita dalla situazione di violenza, anche attraverso l’accoglienza abitativa presso strutture di ospitalità; a tal fine, l’associazione sostiene e rappresenta la donna nelle proprie istanze e rapporti con i Servizi Sociali, con i quali il centro antiviolenza si coordina, accompagnandola per tutta la durata del percorso di affrancamento dalla violenza e sino al raggiungimento dell’autonomia personale. 

donne

La dichiarazione

Una pagina importante  della storia del nostro paese. Il comune metterà a disposizione una sede a titolo gratuito per lo svolgimento delle attività; costituirà un Tavolo Tecnico che si riunirà con cadenza mensile presso la sede del Comune di Vitulazio al fine di promuovere, organizzare e monitorare le attività poste in essere con la sottoscrizione del protocollo.  Con la firma di quest’impegno il comune di Vitulazio conferma e rafforza l’impegno di tutti i soggetti istituzionali coinvolti nella lotta conto ogni violenza;  un tema sempre più attuale e le Istituzioni sono chiamate, in rete, a fornire alle vittime risposte chiare  e servizi sempre più mirati alle esigenze delle donne e dei minori”. Così Melania Russo. Alla cerimonia di sottoscrizione hanno preso parte Mons. Pietro Lagnese Arcivescovo di Capua e Vescovo di Caserta;  Maria Luigia Iodice, Consigliere Regionale della Campania; Giovanni D’Onofrio, Presidente della prima sezione civile del Tribunale di Santa Maria C.V; Gionata Fiore ,  Sostituto Procuratore della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria C.V.; Giovanni Galano, Garante Regionale dell’infanzia e dell’adolescenza; Stefano Callipo, Presidente Nazionale Osservatorio Violenza e Suicidio; Giuseppe Scialla,  Componente del Comitato Ministeriale Media e Minori del MISE; Crescenzo Iannarella,  Comandante della Stazione dei Carabinieri Luogotenente con carica speciale. Ancora ai lavori hanno contribuito Giovanni Del Prete, vice presidente dell’Associazione “Io Emancipo”; Monica Verrillo, Membro CPO Unione Nazionale Camere Civili.