CASERTA - È stata completata la redazione del Progetto di Fattibilità Tecnico Economica (PFTE) per la messa in sicurezza permanente della Discarica “Ecologica Meridionale”, situata nel settore nordovest dell’area in Località ‘Lo Uttaro’, nel Comune di Caserta. Tale progetto verrà portato in Giunta Comunale venerdì 31 maggio per l’approvazione.

I prossimi passaggi

Un importante step che dà il via libera alla successiva fase di acquisizione dei necessari pareri mediante conferenza dei servizi, finalizzata alla realizzazione degli interventi previsti e alla messa in sicurezza del sito orfano della Regione Campania. L’importo totale dell’opera ammonterà a circa 6,5 milioni di euro, e le attività si compiranno su una superficie di circa 58.000 mq.

Gli interventi di capping previsti (la creazione di una copertura impermeabile) si pongono i seguenti obiettivi: isolamento dei rifiuti dall’ambiente esterno; minimizzazione delle infiltrazioni d’acqua; riduzione al minimo della necessità di manutenzione; minimizzazione dei fenomeni di erosione; resistenza agli assestamenti ed ai fenomeni di subsidenza localizzata; stabilità lungo le superfici di scorrimento che comprendano anche le interfacce tra i diversi materiali utilizzati. 

Con l’obiettivo di ottenere il recupero ambientale dell’area, il progetto prevede l’installazione, all’interno del perimetro e sulla sommità del realizzando capping finale, di essenze arboree e arbustive tipiche delle ecoregioni italiane e, nello specifico, quelle dell’area del Napoletano di pianura e collinare.

Le dichiarazioni

“Siamo di fronte ad un progetto di grande importanza, – ha spiegato il Sindaco di Caserta, Carlo Marino – parte di un programma più vasto, che consentirà di ridare dignità a un luogo che per troppi anni è stato martoriato e ha subito danni ambientali molto gravi. Il Comune sta facendo la propria parte e continuerà a produrre il massimo impegno per tutelare il territorio cittadino e ridare salubrità a quei luoghi che hanno pagato a caro prezzo alcune pessime scelte compiute nel passato”.

“L’obiettivo - ha proseguito l’Assessora all’Ambiente e alla Transizione Ecologica, Carmela Mucherino - è agire velocemente per restituire alla comunità un’area sicura e rinaturalizzata. Nella gerarchia delle priorità, la messa in sicurezza di tale intervento relativo al sito orfano è prioritaria, in quanto tale tassello è cruciale nel complesso delle opere di monitoraggio, caratterizzazione, bonifica e messa in sicurezza dell’area. Con questo fine abbiamo messo il piede sull’acceleratore e, per primi in Campania per tale linea di finanziamento, siamo pronti a presentare il progetto di fattibilità tecnico economico in Giunta Comunale. Immediatamente dopo, avvieremo gli atti consequenziali propedeutici alla successiva fase di acquisizione dei necessari pareri mediante conferenza dei servizi”.