5F981AE79B41078FEDC22D3ABDAFE100

CASERTA – Emergono ulteriori dettagli sugli scontri avvenuti lunedì scorso a Castellammare di Stabia dopo la partita Juve Stabia-Casertana, terminata poi 1-0 per la squadra di casa. Ad aprire infatti i disordini sarebbero stati i tifosi rossoblù.

I disordini

Una trentina di supporter con il volto coperto ed armati di mazze avrebbero messo in atto un vero e proprio raid in città. Dapprima avrebbero aggredito e minacciato un tifoso stabiese con un coltello al fine di farsi consegnare la sciarpa e poi si sarebbero lanciati negli scontri con la Polizia, che registrava tre feriti.

polizia
Immagine di repertorio

La denuncia in Parlamento

Gli scontri sono arrivati fino al Parlamento dove il deputato dell’Alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli chiedendo spiegazioni al ministro e parlando di guerriglia urbana. Proseguono nel frattempo le indagini volte ad identificare i tifosi violenti.