5F981AE79B41078FEDC22D3ABDAFE100

FORMICOLA - Il compianto parlamentare della DC verrà ricordato con una funzione religiosa celebrata nella sua Città d’origine.

Santa Messa domani, sabato 9 settembre, in suffragio del senatore Antonio Tommaso Ventre, per tutti “TamÌ”.

Ad un anno dalla sua scomparsa, il compianto uomo politico casertano, spentosi a 91 anni dopo una lunga vita di impegno civile e politico al servizio del territorio, sarà ricordato nella sua Formicola con una funzione liturgica in programma per il pomeriggio di domani, sabato 9, con inizio alle ore 18,30, nella chiesa madre di Santa Cristina.

Già segretario generale dell’Ospedale Civile di Caserta, di cui volle fortemente la edificazione della nuova ed attuale sede, e dell’Ospedale dei Pellegrini di Napoli, nonché Direttore Generale dell’ASL Caserta 1, realizzando anche l’Unità di terapia intensiva coronarica dell'Ospedale di Piedimonte Matese, Tamì Ventre tra gli anni ’60 e ’90 è stato uno degli esponenti di spicco della Democrazia Cristiana, in prima linea nelle vesti di amministratore locale del Comune di Formicola e della Comunità Montana Monte Maggiore, di assessore provinciale alla Sanità, di senatore per due legislature e di deputato per altre due, nonché quale componente delle Commissioni parlamentari Sanità e d'inchiesta sulla P2.

Insignito nell’ottobre 2016 della Medaglia d'Argento "Al Merito della Sanità Pubblica" dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e dall’allora Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, il Senatore Ventre sarà ricordato, a margine della messa, dagli amici che ne hanno condiviso il percorso politico, civile e professionale, e dalla famiglia guidata dall’inseparabile fratello Riccardo, già presidente della Provincia di Caserta ed europarlamentare.

FOTO