5F981AE79B41078FEDC22D3ABDAFE100
Mobilificio in fiamme
Mobilificio in fiamme

SANTA MARIA CAPUA VETERE / MARCIANISE - Notte di roghi, fuoco, nubi tossiche e di superlavoro per i vigili del fuoco nel Casertano a causa degli incendi sviluppatisi in due attività imprenditoriali, in particolare in un deposito di generi alimentari di Marcianise e in un mobilificio di Santa Maria Capua Vetere. 

L'incendio nell'ingrosso di alimentari in via Lecco a Marcianise

Il primo intervento dei vigili del fuoco di Caserta è avvenuto ieri sera dopo le 20 in via Lecco a Marcianise, dove le fiamme sono divampate in un capannone contenente generi alimentari, coinvolgendo sia le merci che un muletto per la movimentazione dei prodotti; la combustione ha dato vita ad una nube nera ben visibile a chilometri di distanza. 

Il rogo in via Lecco
L'incendio nell'ingrosso di alimentari a Marcianise

 

Il maxi rogo scoppiato nel mobilificio in via Lavoro a Santa Maria Capua Vetere: sul posto i vigili del fuoco

Sul posto diverse squadre dei pompieri, provenienti dalla sede centrale di Caserta e dai distaccamenti di Aversa e Marcianise, oltre a due autobotti. Poco più tardi, intorno alle 21,45, un altro rogo è deflagrato all'interno del deposito del mobilificio "Branton", di via del Lavoro, al confine tra Santa Maria Capua Vetere e Capua. Poco prima delle 22 i vigili del fuoco sono poi dovuti intervenire anche a Santa Maria Capua Vetere, in via del Lavoro, per spegnere l'incendio sviluppatosi all'interno di un capannone per la vendita di mobili. 

Danni ingenti alle due strutture nel Casertano: al lavoro gli inquirenti per scoprire le cause 

Le squadre, provenienti dalla sede centrale del Comando e dal distaccamento di Teano, al loro arrivo hanno trovato il capannone totalmente invaso dalle fiamme. Le operazioni di spegnimento dei due roghi sono andate avanti tutta la notte e non si sono concluse, essendoci ancora dei focolai. Sarà il lavoro degli inquirenti a far luce sui motivi del rogo. Dai primi riscontri, in entrambi i casi, i danni sarebbero piuttosto ingenti anche se ancora in via di quantificazione.