5F981AE79B41078FEDC22D3ABDAFE100
Uomo schiacciato dall'albero
Uomo schiacciato dall'albero

MIGNANO MONTELUNGO - La Comunità di Mignano Montelungo è sotto choc e piange la morte di un suo caro concittadino. La tragedia si è registrata poche ore fa nel comune di Mignano Montelungo e precisamente vicino al ponte San Ferdinando. Qui un uomo di circa 60 anni, Vincenzo G. è stato travolto da un albero ed ha perso la vita mentre era impegnato con motosega a tagliare la grossa pianta. 

Tragedia in paese, 60enne muore schiacciato da un albero

In questo modo è morto il 60enne molto conosciuto sul territorio, in quanto dipendente della Comunità Montana. L'uomo è rimasto schiacciato dal grosso albero e purtroppo per Vincenzo, anche l'arrivo dei soccorsi sono stati inutili. Infatti, quando è giunta sul luogo della tragedia l’ambulanza del 118, per l’uomo non c’era già più nulla da fare. I sanitari hanno potuto solo constatare il decesso del 60enne. 

La vittima era un dipendente della Comunità Montana: sul posto carabinieri e 118

Vincenzo sarebbe morto in pochi istanti. Il figlio che era con il papà ha subito lanciato l’allarme ed allertati i soccorsi. Sul posto sono arrivati, sia i sanitari del 118 che i carabinieri della locale stazione per avviare le indagini del caso. Intanto, il corpo del 60enne è stato trasferito presso l’istituto di Medicina Legale per i necessari accertamenti, mentre la Procura della Repubblica di Cassino, competente per territorio, ha già disposto il sequestro della salma di Vincenzo G. 

I NUMERI ASSOLUTI DELLE MORTI SUL LAVORO E DEGLI INFORTUNI IN ITALIA DA GENNAIO AD AGOSTO 2023

MORTI. Sono 657 le vittime sul lavoro in Italia, delle quali 500 in occasione di lavoro (+0,8% rispetto a agosto 2022) e 157 in itinere (-13,3% rispetto ad agosto 2022). Ancora alla Lombardia va la maglia nera per il maggior numero di vittime in occasione di lavoro (85). Seguono: Veneto (45), Piemonte (42), Lazio e Campania (41), Puglia (38), Emilia Romagna (36), Sicilia (32), Toscana (23), Abruzzo (17), Marche (15), Umbria e Liguria (14), Calabria e Friuli Venezia Giulia (13), Trentino Alto Adige (12), Sardegna (11), Basilicata (6) e Valle d’Aosta e Molise (1). (Nel report allegato il numero delle morti in occasione di lavoro provincia per provincia).

La fascia d’età numericamente più colpita dagli infortuni mortali sul lavoro è sempre quella tra i 55 e i 64 anni (178 su un totale di 500). Le donne che hanno perso la vita in occasione di lavoro da gennaio ad agosto 2023 sono 30, mentre 18 hanno perso la vita in itinere, cioè nel percorso casa-lavoro.